Determinati all’indeterminato

Standard

Care colleghe, cari colleghi,

si avvicinano le elezioni delle RSU e quest’anno anche noi precari possiamo non soltanto votare ma essere votati.

La lista FLC – CGIL, tra i vari aspetti che saranno a breve oggetto di contrattazione (progressioni orizzontali, trasparenza sulle valutazioni ed
altro), vuole discutere anche i termini della stabilizzazione dei precari in Ateneo.

Ho deciso di candidarmi come rappresentante sindacale perché, come probabilmente accade a te, da anni lavoro in Ateneo con impegno e professionalità, al pari dei nostri colleghi a tempo indeterminato.

L’unico aspetto che ci distingue è l’incertezza legata alla periodica scadenza del contratto, che purtroppo ci mantiene in un “limbo” decisionale che coinvolge vari altri aspetti della nostra vita.

Sicuramente ci conosciamo già: nelle sedi dei concorsi pubblici in Ateneo ci incontriamo spesso e ci ritroviamo a condividere quei momenti di agitazione in attesa di prove concorsuali che potrebbero decidere la nostra permanenza in università.

Qualcosa si può fare, ne sono certa, per far sì che l’amministrazione rivolga la sua attenzione alla stabilizzazione di noi precari, risorse fondamentali per l’ateneo, che spesso svolgono le stesse mansioni del personale in organico.
Voglio lavorare su questo, sul benessere lavorativo e sul riconoscimento e la valorizzazione delle competenze del personale.

I prossimi 3-4-5 marzo andiamo a votare e facciamo sentire anche la nostra voce! ADESSO CONTA.

Coralba